• 24 Maggio 2022 6:54 AM

LA NUOVA FRONTIERA DELL’ ACCOGLIENZA

NASCE IN ITALIA IL NUOVO METODO PER ACCOGLIERE IN TUTTA SICUREZZA I CLIENTI
E I TURISTI CHE SI FERMANO NEI BAR E NEI RISTORANTI ACCOMPAGNATI DAI LORO
CANI

Pubblichiamo una breve intervista a Paola Guaitoli, fondatrice del progetto
APERICANE®

-Buongiorno Paola, vuoi spiegare ai nostri lettori in cosa consiste il progetto?
-Con piacere! APERICANE® è un progetto innovativo, l’unico che denuncia i rischi di
contaminazione e di avvelenamento dell’acqua con il fine di liberarsi di animali
fastidiosi, maggiormente cani e gatti randagi, ma non solo.

-Da dove nasce il progetto?
-Dopo una importante esperienza di volontariato in Africa, da cui sono rimasta molto
segnata, insieme ad altri miei amici non solo del settore sanitario, abbiamo intrapreso
nel 2004 la divulgazione di questo importante progetto partecipando principalmente
ad eventi ‘’di paese’’ o alle più note ‘’notti bianche’’, partecipando dapprima solo con
banner e brochure parlando con chi si fermava incuriosito ma proseguendo ben
presto nell’ inserire anche prodotti che potessero incidere la nostra mission nella
memoria di chi li acquistava

-Tu sei di Carpi vero?
– Sì, io son nata a Carpi ma i miei collaboratori sono posizionati in tutta Italia pertanto
per questo la divulgazione è avvenuta rapidamente su tutto il territorio Italiano, poi il
balzo maggiore di notorietà è avvenuto dopo il deposito del progetto presso il
Parlamento Europeo e con l’avvento dei social, inizialmente con Facebook anche se
ad oggi preferiamo Instagram ( @apericane) come piattaforma

 

-Prima mi stavi raccontando anche di questo nuovo ‘’METODO APERICANE®’’
– Esatto, si è sviluppato gradualmente senza che neanche ce ne accorgessimo perché
nasceva dalle domande dei gestori di bar e ristoranti che sapendo di non non poter
posizionare ciotole per cani, per tutelare giustamente il proprio H.A.C.C.P, non
sapevano come fare per evitare sanzioni o ritorsioni.
Ci accorgemmo subito che ci veniva richiesto un prodotto nuovo, unico e che
soprattutto non generasse confusione tra i prodotti destinati agli animali e quelli
destinati agli umani, che non creasse possibili contaminazioni e che rappresentasse
rapidamente ai clienti lo scopo prefisso dal progetto APERICANE® ovvero la tutela del
benessere sia per i cani che per i clienti

-E i gestori come hanno reagito a questa novità?
-Inizialmente si son stupiti anche perché la ciotolina APERICANE® ha subito in tutti
questi anni diversi cambiamenti; inizialmente nessuno di noi era preparato in
materia di packaging e iniziammo proponendo una semplice ciotolina ‘’in carta’’ con
l’etichetta ‘’L’ Apericane’’, che però oltre a generare confusione con le ciotoline per i
gelati, non promuoveva ciò che il progetto voleva comunicare al pubblico: essendo
poi un materiale accoppiato e totalmente monouso, che avrebbe generato molti
rifiuti, lo abbiam presto abbandonato.
Siam poi passati ad una prima ciotolina in PET creando un simpatico contenitore giallo
con coperchio trasparente che potesse essere utilizzato un po’ di più sia per far bere
il proprio cane che per contenere degli snack o delle crocchette; in questo caso lo
proponevamo sia ai baristi che ai pet-shop ma anche al cliente finale poiché i classici
banchetti all’ interno delle fiere si eran presto trasformati in vere e proprie ‘’giornate
o serate evento’’
Molto apprezzato ma troppo voluminoso siam passati a contenitori in R-PET
trasparenti e lucidissimi, che però a causa di un costo troppo elevato abbiam dovuto
abbandonare a malincuore.
Fino a giungere alla ciotola attuale, in PET vergine, ‘’monouso’’ per i baristi
/ristoratori che la forniscono come gadget ai clienti che si fermano nei loro locali
insieme al loro cagnolino. Questa ciotolina totalmente riciclabile è riutilizzabile
esclusivamente da parte del cliente che se la porta volentieri a casa.In questo caso la mission del progetto è facilmente percepibile sia nella grafica che
nei testi multilingue. Il QR code rimanda direttamente ai contenuti social . Mi son
dilungata troppo?

-No Paola, si percepisce benissimo la passione che metti in questo progetto e gli
anni di studio e di ricerca che sono nascosti dietro un prodotto così apparentemente
semplice
– E’questo il bello, averlo reso un prodotto tanto semplice quanto efficace
Infatti i clienti, potendo scegliere, preferiscono tornare in un locale dove sanno che
anche per il loro cane è garantito il benessere e dove sanno che il gestore investe
volentieri per proporre questo tipo di accoglienza regalandogli ogni volta una nuova
ciotolina che potranno portarsi a casa; molti tornano anche se non han con loro il cane
per il legame di fiducia che si è creato

-E i baristi?
I baristi, come anche i ristoratori, son molto soddisfatti perché riescono a svolgere un
servizio rapido e totalmente pulito, senza creare contaminazioni. Molti propongono
ai clienti di accompagnarla con l’acquisto di una bottiglietta di acqua naturale
Nessun disordine rimane nel locale poiché il cliente ama portarsela a casa,
continuando a pensare a quel locale e al gesto che dimostra quel rispetto e quell’ arte
di saper accogliere che purtroppo non si trova ovunque, e chi viaggia con il proprio
cane, potrebbe sicuramente raccontarne tante…a me una volta, chiedendo un goccio
d’ acqua per il mio cane, il cameriere, stizzito, mi ha portato un portacenere! Non mi
è rimasto certo un bel ricordo di quel locale e posso dire con certezza che sicuramente
non ci tornerò!

-Bene Paola, cosa prevedi per il futuro?
– Posso dirti quello che spero. Dopo tutto quello che è accaduto e ancora accade, tra
pandemia e guerra, spero che aumenti l’ attenzione e il rispetto per tutti, per la natura
e anche per gli animali. Spero che il progetto APERICANE® possa arrivare ovunque,
che i proprietari dei cani si assicurino di viaggiare sempre attrezzati anche per i propri
animali e nel caso si dimenticassero, scegliessero di fermarsi in un locale che sostiene
il nostro progetto e che regala ai propri clienti una ciotolina APERICANE®

 

-Come potrebbero aiutarti i nostri lettori?
-Innanzitutto leggendo il progetto sul sito apericane.store e divulgandolo,
naturalmente seguendoci sulle nostre pagine social e richiedendo loro stessi al loro
bar o ristorante di fiducia di supportarci, aderendo al progetto e utilizzando il
metodo APERICANE® nel loro locale. Ci tengo a far sapere che sia clienti che locali
che ci inviano foto o video con i nostri prodotti, vengono pubblicizzati gratuitamente
sulla nostra pagina Instagram @apericane

-Ti ringraziamo per averci informati di questa importante novità per il settore
HO.RE.CA ma anche per i nostri amici a quattro zampe, devo dire che mi hai fatto
riflettere e che sul sito ho letto di cose che veramente non sapevo…
– Sono io che ringrazio voi per avermi fornito questa possibilità di raccontarlo e se
posso vorrei ringraziare tutte le persone che ogni giorno ci scrivono o ci telefonano
per farci i complimenti, per avere informazioni e per proporsi in collaborazione per
organizzare eventi, eventi che ci tengo a dire, hanno sempre lo scopo di divulgare e
supportare il progetto APERICANE®, l’unico che denuncia i rischi di contaminazione e
di avvelenamento dei randagi tramite i liquidi
Siam aperti a ogni forma di collaborazione e accettiamo qualsiasi consiglio che possa
migliorare progetto e metodo. Grazie.

Collegamenti:
https://www.apericane.store
https://www.instagram.com/apericane