Esteri

Mali, attacco contro un resort a Bamako frequentato da occidentali: almeno due morti

scritto da Repubblica
Questo post è stato pubblicato da questo sito

noi compriamo auto

Un attacco terroristico ha colpito un resort turistico alle porte di Bamako, la capitale del Mali. Si tratta del camping Kangaba, frequentato da occidentali, soprattutto francesi e tedeschi (mappa). Dal luogo dell’attacco sono arrivati i boati di colpi di armi automatiche. Secondo il ministero della Sicurezza, sono almeno due vittime, tra cui un cittadino franco-gabonese, oltre ad alcuni feriti. La vasta area del resort ha reso difficile l’accertamento delle condizioni di tutti i presenti. Liberate dalle forze speciali, invece, le 32 persone –  tra cui tre maliani e quattro occidentali – prese in ostaggio dagli assalitori. La Farnesina assicura che al momento non risultano italiani coinvolti nell’attacco: l’Unità di crisi del ministero degli Esteri si è messa in contatto con tutti i connazionali iscritti al sito web, per verificare che tutti stiano bene.

Secondo alcune voci, i terroristi (fonti del governo affermano che si è trattato di un “attacco jihadista”), al momento dell’assalto avrebbero gridato “Allah akbar”. Testimoni raccontano che un edificio all’interno del villaggio turistico è andato a fuoco. Dalle immagini si individua infatti una colonna di fumo. Sul posto, che si trova alla periferia della capitale sulla strada in direzione di Segou, sono entrati in azione soldati dell’esercito del Mali e le forze francesi antijihadiste.

Mali, attacco al Campement Kangaba: fumo nel resort e i turisti messi in salvo