Esteri

Usa, in California il grande furto degli avocado: colpo da 300mila dollari

scritto da Repubblica
Questo post è stato pubblicato da questo sito

noi compriamo auto

La polizia lo ha già ribattezzato “il grande furto degli avocado”. Il dipartimento dello sceriffo della contea di Ventura, nella California meridionale, afferma che tre lavoratori di una azienda ortofrutticola di Oxnard sono stati arrestati mercoledì scorso per il furto e lo smercio di circa 300mila dollari di avocado.
 
Gli autori del colpo sono il 38enne Joseph Valenzuela, Carlos Chavez 28 anni e Rahim Leblanc, 30 anni. Sono accusati di furto di frutta e sono attualmente in cella, a fronte di una cauzione di 250mila dollari di cui difficilmente potranno disporre, poiché non è nemmeno chiaro se hanno degli avvocati difensori.
 
I detective hanno iniziato ad indagare su di loro a maggio, dopo aver scoperto era in corso un ‘traffico’ non autorizzato di avocado che venivano venduti in contanti. I frutti, secondo gli investigatori, provenivano dal centro di smistamento della Mission Produce, uno dei principali operatori del settore. Gli investigatori dicono di avere le prove del traffico dei frutti e credono che sia andato avanti per diversi mesi.

Occorre ricordare che da tempo si sta registrando in mezzo mondo un richiesta fortissima di questo frutto, che sta facendo parlare addirittura di “febbre da avocado“. Un trend che non solo ne ha fatto raddoppiare il prezzo, ma che minaccia anche l’equilibrio ambientale dei Paesi in cui tradizionalmente viene coltivato, Messico e Costa Rica per primi.

“Se volete una casa smettetela di comprare avocado”. Chi è Tim Gurner, l’imprenditore anti-millennialsGli effetti sono la deforestazione e la minaccia per specie a rischio come la farfalla Monarca, un forte impatto sulle risorse idriche (l’avocado ha un elevato fabbisogno di acqua) e il pesante, nuovo, interesse della criminalità organizzata locale. In Messico infatti la coltivazione di avocado è in assoluto la più redditizia e fa gola a molti, compresi i narcos. Gli Stati Uniti importano circa l’80 per cento della produzione messicana e la domanda dall’Ue in forte crescita.Tutti pazzi per l’avocado, il prezzo raddoppia in un anno